"#PerUnaNuovaPinacoteca", al via la campagna per la riapertura

"#PerUnaNuovaPinacoteca", al via la campagna per la riapertura
 

Dal 7 dicembre al 15 febbraio 2015, presso i commercianti che hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione "Per una nuova Pinacoteca", il cui obiettivo è restaurare e restituire alla cittadinanza la Pinacoteca Tosio Martinengo, chiunque potrà offrire un contributo per partecipare attivamente alla riapertura della nostra Pinacoteca. In cambio, tutti i donatori riceveranno un regalo speciale selezionato tra i nuovissimi oggetti che portano il marchio "Per una nuova Pinacoteca", realizzati appositamente per l'occasione, tra i quali le matite di legno, i segnalibri, le cartoline, i quaderni, i blocchi, le agende, le spille e i magneti. Tutti possono partecipare al progetto con un piccolo e prezioso gesto. Donare è semplice: è possibile collegarsi al sito www.donate.bresciamusei.com, oppure recarsi presso il Museo di Santa Giulia, il Capitolium, il Museo delle Armi e del Risorgimento e i negozi del Consorzio Brescia Centro che aderiscono all'iniziativa. Inoltre tutti i negozi del Consorzio Brescia Centro regaleranno ai clienti, in cambio di un acquisto natalizio, il voucher "Una Pinacoteca per amico. Un amico per la Pinacoteca" con il quale, portando un ospite al museo, a fronte di un biglietto pagante, sarà possibile ricevere un ingresso omaggio per visitare Santa Giulia e la mostra "Fra' Bartolomeo. Sacra famiglia a modello", seconda esposizione dell'ormai celebre progetto "Rinascimento".
Per rilanciare il progetto di recupero della Pinacoteca Tosio Martinengo, l'amministrazione comunale e la Fondazione Brescia Musei hanno deciso di far ripartire i lavori di ristrutturazione e di concludere i relativi interventi entro il 2018.

A tal scopo è necessario che tutta la comunità bresciana venga coinvolta nell'iniziativa finalizzata a sostenere il progetto. I cittadini sono invitati a valorizzare al meglio questa importante impresa collettiva. Prima della riapertura della Pinacoteca, il calendario sarà scandito da innumerevoli appuntamenti culturali e di promozione del territorio e dell'identità collettiva. Si vuole fare in modo che le nuove generazioni possano immaginare e scoprire una nuova città d'arte, fornendo il proprio apporto per plasmarla secondo una logica di sostenibilità e di responsabilità e dando nuovo impulso alla creazione di quel patrimonio socio-culturale che è da sempre uno dei fondamenti della nostra identità e fonte dello sviluppo del nostro territorio, anche dal punto di vista economico.

Nel fine settimana proseguono gli eventi della manifestazione "Tempo di Natale - Brescia, un sogno a cielo aperto". Domenica 7 dicembre dalle 10 alle 19 in piazza Paolo VI, è in programma la manifestazione "La mostra si mostra", secondo appuntamento degli appuntamenti domenicali organizzati dal Consorzio Brescia Centro e dal Comune di Brescia. L'evento, ideato in collaborazione con Fondazione Brescia Musei, nasce dall'esigenza di svelare alcuni dei tesori della Pinacoteca cittadina e di promuovere le iniziative del Museo Santa Giulia. Per la prima volta in città prenderà vita una perfomance all'aria aperta, affidata a ben sei madonnari che realizzeranno dal vivo tre opere d'arte di 2,5 metri x 3 metri, secondo la tradizione del disegno col gessetto a mano libera.
Per tutta la giornata, i maestri coloreranno la piazza attraverso la reinterpretazione di tre opere appartenenti alla collezione della Pinacoteca Tosio Martinengo: l'Adorazione dei Pastori di Lorenzo Lotto, a cura di Michela Bogoni e Federico Pilian, la Cena di Emmaus del Moretto, a cura di Fabio Fedele e Andrea Libratti, l'Adorazione del Bambino (Sacra famiglia) della Bottega di San Marco, a cura di Valentina Sforzini e Kety Grossi. Quest'ultima opera è attualmente esposta nell'ambito della mostra allestita nel Museo di Santa Giulia dal titolo "Fra' Bartolomeo. Sacra famiglia a modello", secondo episodio del ciclo "Rinascimento".

L'attenzione dei cittadini sarà catalizzata sull'opera di una madonnara bresciana già a partire da venerdì 5 dicembre, quando arriverà Vera Bugatti, ospite d'eccezione, undicesima nel ranking mondiale dei maestri madonnari, di ritorno dalla Florida, dove ha appena partecipato alla realizzazione del più grande disegno del mondo. Bugatti è un'artista specializzata nei disegni 3D, che eseguirà un'opera pensata appositamente per Brescia e intitolata "Sogno a cielo aperto". Questo disegno anamorfico, le cui dimensioni sono 3,5 metri x 6 metri, sarà abbozzato venerdì 5 dicembre e sarà concluso e mostrato al pubblico domenica 7 dicembre.