Cantieri Tav, aiuti per le piccole imprese commerciali

Cantieri Tav, aiuti per le piccole imprese commerciali
 

È stato presentato a palazzo Loggia l'accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e Comune di Brescia per lo stanziamento di 390mila euro (195mila euro a carico della Regione e 195mila euro a carico del Comune), sul biennio 2015/2016, a favore delle micro imprese commerciali e artigianali danneggiate dalla presenza di cantieri per la realizzazione della linea ferroviaria strategica Tav "Alta velocità/alta capacità" - direttrice Treviglio - Brescia.

Con questa iniziativa si intende sostenere e consolidare il tessuto commerciale e artigianale,  accogliendo e facendo propri i principi guida del Dup - Documento Unico di Programmazione 2014/2018, missione 14 - sviluppo economico e competitività di sistema, programma 2 – commercio, reti distributive, tutela consumatori (politiche di sostegno alle imprese).

Il progetto, frutto di un attivo confronto con le associazioni di categoria del commercio e artigianato locali, si rivolge alle micro e piccole imprese private di servizio che si trovano in aree interessate da lavori di pubblica utilità per la realizzazione della linea ferroviaria strategica TAV "Alta velocità/alta capacità" - direttrice Treviglio - Brescia.

Gli ambiti di intervento saranno:

1. contributi in conto esercizio (gestione) per le spese di locazione immobiliare;

2. contributo in conto interessi per l'abbattimento dei tassi sui fidi riconosciuti a favore dell'impresa per l'esercizio e/o sviluppo dell'attività;

3. contributo economico per l'assunzione di personale a tempo indeterminato (comprese le stabilizzazioni di personale precario);

4. contributo fino al 70% dell'importo corrisposto nell'anno di riferimento per tributi locali (Tares e Cosap).

 

Il Comune di Brescia, in relazione al trasferimento di 195mila euro da parte di Regione Lombardia, si impegna a cofinanziare l'iniziativa con risorse comunali di natura corrente pari a euro 195mila a valere sugli esercizi finanziari 2015 e 2016.

Il Comune localizzerà le aree di intervento all'interno del tracciato interessato dai cantieri Tav e quantificare i contributi economici da assegnare alle imprese in base ai criteri specificati nelle linee operative e nell'accordo di collaborazione, garantendo la ripartizione corretta delle risorse tra imprese commerciali e imprese dell'artigianato di servizio.

Verranno attivate le seguenti misure, tra quelle individuate, con l'utilizzo delle seguenti risorse:

RISORSE DESTINATE AL COMPARTO COMMERCIALE (300mila euro)

1 - importo pari al  50% delle risorse totali,

2 - importo pari al 25% delle risorse totali,

3 - importo pari al 10% delle risorse totali,

4 - importo pari al 15% delle risorse totali.

RISORSE DESTINATE AL COMPARTO ARTIGIANALE (90mila euro)

1 - importo pari al  50% delle risorse totali,

2 - importo pari al 25% delle risorse totali,

3 - importo pari al 10% delle risorse totali,

4 - importo pari al 15% delle risorse totali.

Verrà attivata la procedura attuativa (bando pubblico) degli interventi finanziari a favore delle imprese concordata con Regione Lombardia entro 60 giorni dalla sottoscrizione dell'accordo di collaborazione. Nel bando saranno definite le modalità procedurali e le tempistiche per la presentazione delle domande di partecipazione, i modi e i termini di valutazione delle stesse, l'eventuale limite massimo di contribuzione previsto per singola impresa, i tempi entro cui devono essere sostenute le spese oggetto di contributo ed ogni altra eventuale modalità amministrativo-procedurale necessaria al completamento dell'iter amministrativo.

 

Per informazioni sui tempi e modalità di completamento del progetto e di definizione e pubblicazione del bando è possibile rivolgersi al Comune di Brescia – Area di Staff al Sindaco – Ufficio di Gabinetto - Servizio Marketing urbano – C.da del Carmine, 20 –  030 2978877.

(orari: dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 12).